RICERCA
Destinazioni Tour Offerte Servizi
Lista nozze News Chi siamo Contatti
Home Destinazioni Tour Offerte Servizi Lista nozze News Chi siamo Contatti
14 Mar 2018
Nuova zelanda
Reggiseni come lucchetti: in Nuova Zelanda sono il simbolo della lotta contro il cancro

In Nuova Zelanda c’è un posto famoso tanto quanto la casa di Giulietta a Verona o Ponte Milvio a Roma. Ma lungo questa recinzione non si scrivono promesse d’amore o si lasciano lucchetti, ma si appendono reggiseni, considerati il simbolo indiscusso della femminilità.

Già nel 1969 le femministe bruciavano i reggiseni come simbolo di protesta, a Cardrona nella regione del Central Otago in Nuova Zelanda, nel 1998 un gruppo di amiche lasciò appesi dei reggiseni su un filo. Fu un vero e proprio scandalo per l’intero paese tanto che ordinarono lo sgombero, ma più i reggiseni venivano rimossi più aumentavano.

Questa usanza ha infine ricevuto il benestare dell’intera comunità, tanto da diventare un luogo di solidarietà e sensibilizzazione sulla lotta contro il cancro al seno.

Al centro della recinzione è stato posizionato un busto di donna con un fiocco rosa ed una cassetta per la donazioni alla ricerca.

Questi reggiseni oggi sono la zona più fotografata della città ed il contrasto con il paesaggio incuriosisce molto i turisti. Il colpo d’occhio è assicurato,  nato come gioco tra amiche oggi è diventato un vero e proprio simbolo, che rappresenta la forza delle donne e la loro voglia di lottare.

Fonte: La Stampa.it